Scienziato, autore di importanti testi di divulgazione scientifica, ferrato studioso degli abissi cosmici e marini, Arthur C. Clarke e' tuttavia uno degli scrittori di fantascienza in cui piu' intensa, piu' struggente, risuona la nota metafisica. Il vero tema di molte sue narrazioni, lunghe e brevi, e' l'avventura della razza umana fra i misteriosi fondali dell'universo, l'enigma del nostro destino fra gli astri. E' di la', a pensarci bene, che ci viene il piu' inquietante di tutti i suspense, il brivido dei brividi: e Clarke ce lo dimostra con la calata dal nostro cielo di invisibili angeli (del bene? del male?) e con una concatenazione di eventi politici, sociali, privati, che di sorpresa in sorpresa, di gradino in gradino, ci conducono fino alla esplosiva rivelazione finale.
Loading...